Pagine Vetrina di Linkedin: cosa sono, come si creano e perché vale la pena metterle alla prova

Nel novembre 2013 Linkedin ha annunciato il lancio delle Pagine Vetrina
Nel novembre 2013 Linkedin ha annunciato il lancio delle Pagine Vetrina

Era la fine del 2010 quando Linkedin presentava al mondo le sue Pagine Aziendali (a cui dedicammo un articolo) a cui è stato successivamente possibile collegare le schede Prodotti & Servizi che, tuttavia, non hanno mai riscosso particolare successo tra gli utenti del social network professionale più popolare al mondo.

Queste schede però hanno i giorni contati: qualche mese fa, tramite il suo blog ufficiale, Linkedin ha annunciato la nascita delle nuove Pagine Vetrina (o Showcase Pages) e, poco tempo dopo, ha anche comunicato che dal 14 aprile 2014 le schede Prodotti & Servizi collegate alle Pagine Aziendali sarebbero state spente a favore proprio delle Pagine Vetrina; al momento in cui scriviamo le schede Prodotti e Servizi possono ancora essere modificate ma non è possibile crearne di nuove.continua a leggere »

Do you speak animated gif? Una nuova forma d’espressione che nasce dalla rete

Davvero le gif animate possono essere considerate un linguaggio?
Davvero le gif animate possono essere considerate un linguaggio?

La notizia gira in rete da qualche giorno, Travis Rich e Kevin Hu, due ricercatori del MIT, hanno realizzato un progetto volto a rispondere a una domanda: le gif animate sono diventate (o possono diventare) un linguaggio?

Per la loro ricerca i due studenti hanno ideato il sito web GifGif, che si basa su un’idea piuttosto semplice: a chi visita la pagina vengono proposte due gif animate differenti e viene chiesto di cliccare su quella che meglio esprime una determinata emozione umana (ma è possibile anche scegliere l’opzione “nessuna delle due”).continua a leggere »

Fabbriche di emozioni vs storytelling multimediale, chi vince la tua attenzione? Spoiler: resistere è inutile!

Fabbriche di emozioni e long story: è guerra?
Fabbriche di emozioni e long story: è guerra?

Qualche settimana fa abbiamo parlato di content marketing, ovvero quella tecnica, parte dell’inbound marketing, che permette di generare traffico attraverso la creazione di contenuti di qualità, siano questi testi, foto o video.

Il volume dei contenuti presenti in rete è attualmente enorme e destinato a crescere sempre di più, per questo organizzare e catalogare le informazioni disponibili online diventa una necessità. continua a leggere »

Gravity Light, dal crowdfunding reward un’idea che cambia la vita delle persone

Imballaggio Gravity Light
L’imballaggio in cui viene consegnata la Gravity Light, la lampada che funziona con l’energia della gravità

Pur essendo piuttosto recente, la storia del crowdfunding reward è segnata da una lunga serie di casi di successo e idee innovative.

L’argomento ci sta particolarmente a cuore, perché – pur con tutti i limiti e le controversie che ancora attendono di essere affrontati (specialmente dal legislatore italiano) – abbiamo potuto “toccare con mano” come questa formula si stia rivelando uno stimolo per la creatività e stia riuscendo a dare il “calcio d’inizio” a tanti progetti che aspettavano solo lo spunto giusto per partire, e crediamo possa essere una formula vincente per il presente e il futuro dell’innovazione.

continua a leggere »

Mobile Marketing: gli iBeacon di Apple cambiano le regole del gioco, e adesso?

I beacons, radiofari grandi come un temperino che si acquistano a pochi dollari e sono pronti a cambiare il mobile marketing
Gli iBeacons e altri radiofari, poco più grandi di una moneta, si acquistano per pochi dollari e sono pronti a cambiare il mobile marketing

Che smartphone, phablet e tablet siano sempre più parte del nostro quotidiano, non c’è bisogno di ribadirlo: dalla mattina alla sera, in casa, quando ci muoviamo, in ufficio… Al di là delle statistiche, sempre più chiare, è proprio l’esperienza di tutti giorni a farci toccare le dimensioni del fenomeno.

Raggiungere le persone e comunicare con loro attraverso questi dispositivi fa parte delle pratiche di interazione raggruppate sotto l’espressione cappello “mobile marketing”.

Cosa si fa con lo smartphone, ad esempio mentre si aspetta alla fermata degli autobus? continua a leggere »